Palio Santa Croce 2014

Palio Santa Croce 2014, nemmeno il “diluvio” ferma il Palio

La pioggia insistente di domenica pomeriggio ha rovinato la parte coreografica del Palio di S.Croce e ha tenuto lontano il grande pubblico, ma non ha impedito le tre corse delle botti in calendario. Infatti, stoicamente, i concorrenti provenienti dal Piemonte, il Veneto, la Campania, il Lazio e la Toscana hanno voluto correre essendo in palio la qualificazione alla finale del Palio nazionale delle botti fra le “Città del Vino” in programma il 27 settembre a Maggiora (Novara). In gara erano i campioni nazionali 2013 di Maggiora (Novara) e i vicecampioni di Suvereto, già qualificati di diritto alla finalissima nazionale, alla prima occasione dell’anno uno di fronte all’altro.

Il selciato bagnato e l’acqua che scorreva come un torrente in piazza Vittorio Veneto hanno dato toni epici alla corsa vinta da Suvereto con Vito Ragazzo e Valentin Brinza, partiti male ma autori di una rimonta fantastica sui due giri davanti al sorprendente rappresentante della Costa amalfitana Furore (Salerno) che si è quindi aggiudicato la qualificazione. Battuti nettamente i campioni in carica di Maggiora giunti terzi davanti a Vittorio Veneto (Treviso) e Serrone (Frosinone), con la prima rivincita di  Suvereto, già campione 2012. La successiva gara fra le altre contendenti ha visto prevalere ancora gli spingitori locali di  San Lorenzo con Andrea Morelli e i giovanissimi che si sono alternati, Mirco Bertone e Teo Casini, che hanno fatto davvero un figurone davanti a Barberino, Campiglia, Barberino Girandola, Gambassi. Infine otto squadre si sono allineate alla partenza per la conquista del Palio di S.Croce, dipinto da Paolo Lelli. Da un iniziale tamponamento generale, solo Barberino di Mugello ne è rimasto fuori prendendo decine di metri di vantaggio, con Suvereto che dall’ultima posizione li ha quasi raggiunti nel solo giro in programma, davanti a Campiglia, S.Lorenzo, Maggiora, Vittorio Veneto, Barberino Girandola e Gambassi col sindaco Pioli che consegnava a Barberino il Palio.

Purtroppo l’attesa parte folcloristica era saltata e i “Bandierai degli Uffizi” di Firenze, già pronti nei loro bellissimi costumi, hanno dato appuntamento ad una prossima occasione. Sabato pomeriggio il palio dei giovani spingitori locali era stato molto combattuto dimostrando ottime prospettive, con  i vincitori della squadra Castello (Bertone e Casini) che hanno poi esordito alla grande con gli adulti. Seconda è arrivata Prata con Daniele Schiano e Samuele Guazzini, terzo Borgo con Matteo Trapassi e Manuel Martellucci. Si erano anche esibiti con successo i Cavalieri di Ildebrandino con i loro combattimenti e il gruppo folcloristico “I RacCantaStorie”.

psc 2014 (87) (FILEminimizer)
« 1 di 61 »

Author: Amici di Suvereto

Share This Post On