Palio Imperatore 2014

Palio Imperatore 2014, il ritorno alla vittoria di Forni e Ferriere

TORNA ALLA VITTORIA FORNI E FERRIERE

Estate in crescendo quella suveretana, con la corsa delle botti che ha fatto il pieno di pubblico su tutto il percorso e che ha applaudito le evoluzioni dei cavalieri, gli sbandieratori, gli arcieri e tutte le appassionanti fasi della gara. Dopo le serate medievali di luglio, la nuovissima “Sapori nel Borgo” e Calici di Stelle, la collaborazione di varie associazioni locali (Ente valorizzazione, Amici di Suvereto, Cavalieri, Arcieri e Sbandieratori, col patrocinio del Comune) nel Palio ha raccolto molti consensi, a cominciare dalla cena nel Chiostro con i “maccheroni” fatti a mano con farina ricavata da antichi semi (“senatore e cappelli”) della azienda locale “Pietrasca”. Il tutto condito col sugo di cinghiale protagonista del menù insieme al vino dell’azienda Russo. Al termine tutti in piazza per il Palio aperto dai citati protagonisti del folclore locale che si sono esibiti in piazza Vittorio Veneto, sede di partenza-arrivo e al Cancello di Ferro. Poi la corsa che ha visto dopo diversi anni il ritorno alla vittoria di Forni e Ferriere su un lotto agguerritissimo di nove squadre al via, compreso il ritorno, sottolineato da applausi, di due veterani della corsa come Pierluigi Cortigiani e Alessandro Bastieri. I più forti spingitori, che partecipano alle gare valide per il Palio Nazionale delle Botti fra le “Città del Vino”, erano stati suddivisi nelle varie rappresentative di terzieri e frazioni facendo coppia con altri giovani promesse. Si sono disputate quattro gare preliminari per stabilire la griglia di partenza alla finalissima di tutte e nove le coppie, dopo la presentazione in piazza e il sorteggio. Il Castello con Pablo Staccoli e Mirco Bertone prevaleva su Vallicciola di Francesco Deiola e Daniele Schiano, nella seconda sfida diretta ha vinto Prata (Diego Fiorenzani e Samuele Guazzini) su Belvedere (Giorgio Celli e Manuel Martellucci), nella terza invece San Lorenzo (Andrea Morelli e Lorenzo Cantini) sulla coppia di Montioni composta Pierluigi Cortigiani e Alessandro Bastieri. L’ultima è stata a tre botti e vinta da Borgo (Valentin Brinze e Francesco Biagi) davanti ai Forni (Antonio Russo e Teo Casini) e San Francesco (Vito Ragazzo e Riccardo Morelli). Spettacolare è stata la finale con nove botti che si sono date subito battaglia per attraversare per primi la strettoia dell’arco della porta di ingresso al centro storico. Proprio Forni è stato più lesto di tutti, riuscendo poi a rintuzzare le riposte degli avversari nella salita e nella successiva discesa verso l’arrivo tagliato con un bel margine sul San Francesco che, partito in seconda fila, è stato autore di  una notevole rimonta. Nell’ordine sono poi arrivati al traguardo Castello, Belvedere, Borgo, Vallicciola, Prata, San Lorenzo e i “veci” di Montioni. Il sindaco Giuliano Parodi ha salutato il pubblico presente ricordando gli amici di Refrontolo, già ospiti al palio di Suvereto, colpiti dalla tragica alluvione che ha causato quattro vittime. Poi ha consegnato a Forni e Ferriere il Palio dell’Imperatore 2014.

PI 20141150 (FILEminimizer)
« 1 di 55 »

 

 

 

Author: Amici di Suvereto

Share This Post On